giudit

05 Mar

Tutto questo parlare delle coppie di fatto gay e dell’outing o no in relazione alla morte di Lucio Dalla mi sembra un subdolo modo di attaccarsi ad un evento per promuoverne un altro e mi innervosisce alquanto. Io sono dichiaratamente pro unioni di fatto ma il punto è che Dalla in vita non si è mai preoccupato di questo lato della sua vita privata, ha sempre eluso ogni domanda a riguardo e ha sempre preferito tenere per se la sua vita privata. Non capisco quindi il nesso tra il cantautore e questa lotta. Dalla non era attivista gay, non era interessato a questo tipo di lotta, non aveva neanche mai fatto “outing”, magari (questa supposizione mia) anche perchè era gioco del “personaggio” essere ambiguo e non rivelare qualcosa che poi era più che palese. La mia domanda è: perchè preoccuparcene noi, perchè utilizzare il suo nome per una campagna che probabilmente (visto che non lo ha fatto prima) non avrebbe mai appoggiato in vita? Questo io lo chiamo sciacallaggio.